6 passi per analizzare la concorrenza sul web

Come analizzare la concorrenza sul web?

Conoscere i propri concorrenti è fondamentale per qualsiasi attività, dato che analizzando ciò che la concorrenza offre, si conosce meglio anche il proprio business e le necessità dei clienti.

Puoi utilizzare queste conoscenze per creare strategie di marketing che sfruttano le debolezze dei concorrenti, e migliorare le tue performance di business. Inoltre grazie a questi dati puoi valutare anche eventuali rischi che derivano da nuovi operatori nel mercato e dai concorrenti attuali. Analizzare la concorrenza ti aiuterà ad essere realistico sul successo che potresti avere.

Anche prima di entrare nel mondo del “business”, si deve guardare la concorrenza. Non solo per tenere il passo, ma anche per trovare nuove opportunità, e creare nuovi obiettivi basati su solide conoscenze del settore di mercato che si andrà ad occupare.

Molti fattori importanti di internet marketing riflettono la crescente importanza delle analisi di mercato che rivelano informazioni di vitale importanza per avere successo sul web. Una sana concorrenza è rapidamente diventata essenziale per il cammino verso il successo in un mondo dominato da una tecnologia in costante evoluzione.

L’analisi della concorrenza è di vitale importanza per eccellere?

La concorrenza ti può consentire di creare le pratiche migliori per la tua nicchia di mercato: il successo e l’eccellenza professionale prosperano, infatti, in un ambiente di sana concorrenza, e proprio per questo conoscere e comprendere i concorrenti è cruciale per applicare le tattiche moderne ed efficaci di marketing.

Inoltre, senza un modello di confronto approfondito e senza un’analisi accurata, è difficile stabilire se la vostra strategia di marketing sta funzionando o no.

Un’analisi della concorrenza ben fatta migliora la comprensione delle tattiche dei concorrenti e fa conoscere le aree problematiche della tua attività.

Sapere dove si trova la tua azienda in ​​questo momento è molto importante. Eccoti quindi alcuni motivi per cui devi analizzare la concorrenza.

  • Identificare nuove opportunità per raggiungere nuovi clienti.
  • Determinare la dimensione del mercato - individuare le lacune di servizio e aree dove si può migliorare.
  • Trovare modi collaudati per soddisfare il proprio target di mercato.
  • Identificare e promuovere le tue proposte uniche.
  • Stabilire se le strategie di marketing e promozioni sono efficaci o meno.
  • Conoscere come si posiziona la tua attività rispetto ad altri.

Che cosa dovresti osservare?

1. I tuoi concorrenti, come stanno colmando le lacune dei propri servizi?

Estrapola il coinvolgimento dei clienti, le recensioni positive/negative, individua il tono delle loro campagne di marketing: la vivacità implica fiducia, la serietà implica pragmatismo e un approccio troppo ortodosso suggerisce paura di provare cose nuove.

Osserva il loro comportamento, la ristrutturazione di una campagna e i frequenti cambiamenti (troppo spesso implicano il fallimento della campagna, mentre modifiche occasionali si apportano ad una campagna di successo).

2. Indaga sul loro approccio nell’attirare nuovi clienti

Cerca il coinvolgimento nei social media dei concorrenti – la frequenza con cui rispondono ai loro clienti, il lavoro dei loro rappresentanti di social media nel promuovere l’attività, i prodotti che questa offre e le tecniche per attirare nuovi clienti.

3. Quanto sono attivi sui social media?

Le ragioni per le quali si usano i social media sono molte e diverse, dato che le ragioni per usare Facebook, Twitter, e Google+ sono diverse da quelle per cui si usa Instagram o Pinterest. Quindi, cerca di trovare lo scopo dietro l’uso di ciascuna di queste reti sociali e potresti scoprire un obiettivo comune.

4. La loro proposta è vincente?

Le informazioni su come i tuoi rivali approcciano il mercato, ti aiutano a creare una strategia per batterli. La loro proposta vincente mette in luce la frazione di clienti sui quali i tuoi concorrenti si sono concentrati, cosa che puoi sfruttare a vostro favore.

5. Che cosa cercare sulla concorrenza e dove?

Questo è un punto in cui dovresti capire che un negozio locale non è un vostro concorrente se non offre i propri servizi o prodotti anche via internet. I tuoi concorrenti online potrebbero essere completamente diversi. Esamina i nuovi ed emergenti attori del mercato.

Utilizza strumenti di monitoraggio come Google Alert, Majestic SEO ecc. Valutate i vostri rivali – se condividi un terreno similare, cerca le zone, dove potete avere un certo margine.

Analisi della concorrenza – come farla in modo efficace?

Dare un’occhiata alle attività della concorrenza richiede un po’ di lavoro sotto copertura senza parlare di “spionaggio”. Come nativi digitali, abbiamo a disposizione alcuni strumenti per analizzare la concorrenza.

Parole chiave – scoprire quali sono le parole chiave che i concorrenti utilizzano di più e perché. Cerca le parole chiave alle quali i concorrenti danno priorità, parole chiave nascoste e confrontale con le tue.

Posizionamento sui motori di ricerca – qualcosa di molto importante per un approfondito confronto e facile da monitorare. Così puoi analizzare la posizione sui motori di ricerca dei concorrenti e cominciare a incentrarti sul tuo posizionamento.

Monitorare la reputazione on-line e la visibilità sui motori di ricerca – diventa difficile competere se la concorrenza opera a livello globale e voi no.

Gli strumenti giusti per fare ciò sono:

Google Alerts, per monitorare le menzioni – Questo è uno strumento molto semplice e facile da usare, in grado di inviare i rapporti alla casella di posta. Questo strumento ti permette di essere aggiornato tutte le volte che i tuoi concorrenti sono menzionati online. È possibile monitorare anche le parole chiave, sta a te scegliere ciò che vuoi monitorare.

SEMRush, per le parole chiave – Questo è sicuramente uno dei nostri strumenti preferiti perché è specializzato nell’analizzare i dati della concorrenza. Si può visitare la home page e digitare sul sito di un concorrente (in modo completamente gratuito) e ottenere informazioni riguardanti parole chiave, il posizionamento e i annunci pubblicitari. La parte migliore: avrete a disposizione una rappresentazione grafica di tutte le informazioni.

Open Site Explorer, per i backlink – Questo strumento è offerto da Moz, ed è uno dei  migliori. A parte essere uno degli strumenti più popolari, ti permette di seguire gli sforzi di link-building dei tuoi concorrenti. Puoi vedere da quali pagine ricevono i backlink e informazioni che riguardano l’autorità della pagina e del dominio e l’anchor text.

Ahrefs, un altro strumento per controllare i backlink – Questo è un altro strumento molto popolare che ti mostrerà pagine, IP, e link esterni che riguardano la concorrenza. Le informazioni che fornisce includono il numero totale di backlink, i domini di riferimento e il tipo di backlink.

Google Keyword Planner – Uno degli strumenti gratuiti più utilizzati per le parole chiave. Anche se non ti concentri in particolare sull’analisi della concorrenza (e sei più focalizzato sul vostro sito web), trovare i dati dei concorrenti è solo una caratteristica di questo strumento perché offre anche tre opzioni per l’interrogazione sulle  parole chiave: puoi inserire un elenco di parole chiave, inserire l’Url o selezionare un elenco predefinito di categorie per approfondire le ricerche. Puoi anche applicare una varietà di filtri per visualizzare i risultati che corrispondono di più alla tua ricerca.

Majestic SEO – Uno degli strumenti più popolari, Majestic SEO ti permette di scaricare il profilo dei link di uno qualsiasi dei siti dei tuoi concorrenti. Questo significa che migliaia e migliaia di link saranno a tua disposizione. È possibile esportare il profilo dei link, per analizzarlo e usarlo a seconda delle tue igenze.

I passi più importanti che devi tenere presenti quando analizzi un sito web?

Passo # 1: Visita il sito web dei concorrenti.

Prendi appunti e concentrati sia sugli elementi positivi sia su quelli negativi.

Passo # 2: Sta funzionando la loro la strategia di acquisizione?

Analizza il traffico diretto, quello organico, referral (da rinvio) e altre fonti di traffico per trovare ciò che funziona per i concorrenti e ciò che non funziona.

Passo # 3: Che cosa si può migliorare?

Cerca aree problematiche – landing pages con una performance bassa, la frequenza di rimbalzo ecc. e aspira a fare meglio.

Passo # 4: Si stanno preoccupando del content marketing?

Identifica la loro strategia di content marketing. Controlla ciò che sta attirando l’attenzione degli utenti e ciò che questi ultimi stanno condividendo.

Passo # 5: Qual è il budget dedicato al marketing?

Puoi analizzare le campagne marketing a pagamento dei tuoi concorrenti, come Google Adwords o Facebook pay-per-click. Un semplice confronto delle campagne di marketing servirebbe per far luce sul budget delle campagne marketing dei toui rivali.

Passo # 6: Variabili sconosciute che lavorano in tandem?

Ricerca e scopri le aree che i concorrenti stanno, sfruttano bene. Potrebbero esserci da parte tua lacune nel servizio, una parte del pubblico non coinvolta ecc. Prendi nota e inizia a lavorare anche su queste variabili.

Ma, ricorda che è altresì importante monitorare anche il tuo sito web.

Misurare le prestazioni dei tuoi concorrenti è quasi cruciale come analizzare le tue prestazioni. Senza un’analisi di mercato, è difficile sopravvivere alla forte concorrenza, anche se i concorrenti stanno lavorando in locazioni o nicchie diverse, c’è molto da imparare. Capire ciò che può rappresentare una dura concorrenza per il tuo marchio ti farà capire meglio i suoi punti di forza.

 

About The Author

Carmine Santoro

Impegnato sin 1999 nel campo delle strategie digitali, sono titolare di una Web Agency specializzata nello Sviluppo siti Web e nel Web Marketing.

Leave A Response

* Denotes Required Field