7 buoni motivi per non abbassare i prezzi online

Hai mai pensato di abbassare i prezzi dei tuoi prodotti e servizi per aumentare le vendite su internet?

Si? Allora continua a leggere, perché nelle prossime righe scoprirai le 7 conseguenze, di questa scelta, che ti porteranno al fallimento, vediamole insieme.

Diminuiscono i margini di guadagno

Sembra banale, meno entrate per ogni vendita significa meno guadagni per lo stesso numero di clienti, ma questo non dovrebbe essere un problema visto che hai abbassato i prezzi e le vendite dovrebbero aumentare.

In realtà non è cosi, perché non aumentano o comunque non in maniera sufficiente, per colmare la distanza fra il prezzo nuovo e quello vecchio. Ecco allora che la prima conseguenza sono guadagni più bassi.

Diventi vulnerabile

Perché qualcuno dovrebbe acquistare il tuo prodotto piuttosto che quello di un tuo concorrente? Perché da te conviene?

Se è questo quello che pensi allora stai commettendo un grave errore, perché anche i tuoi concorrenti possono sbarrare il prezzo attuale e scriverne uno più basso del tuo, anche solo di 1 euro, e allora ti troverai in una posizione di svantagio.

Il problema diventa ancora più grave per noi “comuni mortali” quando ci sono delle spese nel processo di vendita, perché se qualcuno può ridurle ancora di più rispetto a te, diventa impossibile competere su questo campo.

Quindi se il tuo posizionamento sul mercato è la convenienza, i tuoi concorrenti potranno “farti fuori” in qualsiasi momento, perché non hai un vero e proprio punto di forza.

Attiri clienti che valutano solo in base al prezzo

Avendo come unico punto di forza il prezzo più basso, avrai clienti che valutano solo in base al prezzo, senza considerare nemmeno la qualità. Invece quei potenziali clienti che valutano anche in base al valore del prodotto, seglieranno i tuoi concorrenti, quelli che riescono a trasmettere in modo efficace la loro qualità.

Aumenta il lavoro per l’assistenza

Il risultato di avere questi clienti di scarsa qualità, significa più lavoro per il tuo servizio clienti, quindi sarai assalito da continue email, telefonate e contatti, perché spesso questo tipo di persone sono proprio quelle che non danno la giusta imporatanza al tuo tempo, e quindi si sentono nelle condizioni di poterti disturbare.

Svaluta il tuo lavoro

Potrà sembrarti strano ma è cosi, meno spesa = meno qualità. Anche se non è una legge universale, nella maggior parte dei casi questo binomio porta le persone alla conclusione che, un prodotto o servizio con il prezzo basso non può avere un’ottima qualità, altrimenti avrebbe un costo maggiore.

Quindi il prezzo ha un ruolo fondamentale nella percezione del valore che il potrenziale cliente ha, e abbassarlo è come dire in pubblico “il mio è un prodotto mediocre”, risultato? I clienti se ne vanno e attirerai quelli di scarsa qualità.

Rimangono solo le briciole

A questo punto si verifica un conseguenza che mi piace chiamare “guerra fra poveri” perché anche se il mercato è molto ricco, seguendo la filosofia del prezzo più basso, ti troverai a dividere quel poco dei guadagni che resta con molti concorrenti, che non riescono a trasmettere il giusto valore, mentre quei pochi che ci riescono dominano la parte più ricca del mercato.

Clienti meno felici

Qui si sfiora il limite dell’assurdo. “Ma come un cliente ha pagato meno il mio prodotto, dovrebbe esserne felice”.

Spesso pero non è cosi. Infatti, in generale, chi è disposto ad acquistare il tuo prodotto ad un prezzo più alto (a patto che sia giustificato) saprà dare il giusto valore al tuo lavoro, e per questo te ne sarà riconoscente.

Certo, non è una condizione che si verifica in tutti i casi, ma in proporzione avrai più cienti soddisfatti fra chi ha speso di più, incerdibile vero?!

 Conclusioni

Questi 7 motivi li abbiamo visti in sequenza, ma si tratta di conseguenze strettamente legate fra loro dove una aggrava l’altra, innescando un circolo vizioso sempre più difficile da interrompere.

Quindi abbassare i prezzi non è una soluzione che paga, ma allora che cosa fare quando ti trovi ad affrontare concorrenti che svalutano l’intero mercato?

Dando per scontato che offri prodotti e servizi di ottima qualità, la soluzione è più semplice di quello che potresti pensare.

Infatti è sufficiente fare un “restilyng” del tuo prodotto, trovando la giusta nicchia di mercato e cioè, la combinzaione fra un target specifico e un posizionamento sul mercato efficace.

Se vuoi sapere come riuscirci nel modo migliore, in questo audio ne ho parlato semplificando al massimo l’intero passaggio.

Ti è piaciuto questo articolo? Hai una domanda? Vuoi farmi sapere la tua? Allora ci vediamo fra i commenti 😉

A presto

Alessio

About The Author

Alessio Giampieri

Alla costante ricerca di nuove nicchie di mercato. La ricerca della strada più veloce e semplice per creare un business online è diventata la mia mission.

Leave A Response

* Denotes Required Field