AB test: 3 casi in cui sono inutili

AB test: 3 casi in cui sono sono inutili

Per te che mi segui e magari sei anche iscritto alla mia newsletter, sai benissimo quanto sono importanti gli AB test e che ruolo hanno all’interno di un business ma ti sei mai chiesto se funzionano in tutti i casi? Qualsiasi sia il tuo business, qualsiasi sia la tua situazione gli split test faranno sempre la fortuna della tua attività?

No, esistono ben 3 casi in cui fare split test è del tutto inutile e addirittura uno spreco di risorse. Bene, in questo articolo voglio mostrarteli uno ad uno.

1. Se non hai un funnel di vendita

Hai già un modo per acquisire clienti? Questi clienti vengono inseriti in un percorso che li educa, e li spinge ad acquistare da te?

Spero per te di si ma, se ti stai ancora basando sul passa parola o sei ancora in fase di start up lascia perdere gli split test, smetti di seguire questo blog e inizia ADESSO (non rimandare) a creare il tuo funnel.

Certo, te lo sto dicendo contro i miei interessi ma, non importa perchè per fare degli split test efficaci hai bisogno che il tuo business sia già avviato, altrimenti perderesti solo tempo.

Come puoi pensare di ottimizzare una scheda prodotto se il tuo ecommerce non ha mai generato una vendita? Che parametri pensi di utilizzare per il confronto?

Insomma prima di iniziare il tuo primo AB test assicurati di avere un funnel funzionante perché i test servono per ottimizzare e migliorare il processo di acquisizione clienti, non per crearlo.t.

2. Il tuo marketing online non ha mai attirato un cliente

Magari hai già il tuo funnel e la tua azienda è strutturata teoricamente in maniera ottimale, dal punto di vista del marketing, ma questo funnel non ha ancora generato un cliente.

Beh, se questo è il tuo caso allora sei ancora in una fase di start up e molto probabilmente la tua attività ha qualche problema strutturale, la soluzione?

Modificare drasticamente il marketing del tuo business.

3. Hai un pubblico troppo piccolo

Se il tuo sito genera troppe poche visite e non hai nemmeno una mailng list che possa essere definita tale come pensi di poter sperimentare 2 versioni della tua landing page?

Semplice, non puoi. Ecco perché hai bisogno di un pubblico su cui sperimentare il tuo AB test e, se ancora non sei riuscito a crearti questo pubblico hai a disposizione la soluzione numero 2. Quale?

Acquistare il tuo pubblico, per esempio con il PPC puoi portare traffico sulla tua landing page e far crescere la tua mailing list. Con il tempo i tuoi split test non saranno più vincolati a questi investimenti ma, se ti trovi in una fase iniziale allora hai bisogno di investire per attirare il tuo target.

Voglio farti un esempio:

Come già sai con gli AB test puoi testare qualsiasi cosa del tuo business, anche le email. Bene io utilizzo Aweber per gestire le mie mailing list e come tutti i migliori autoresponder ti permette di fare degli split test ma ad una condizione e cioè che le tue liste abbiano almeno 500 iscritti.

Questo per dimostrarti che fare dei test su numeri troppo piccoli è del tutto inutile.

Ok Alessio quindi quanto deve essere grande il mio pubblico?

Non esiste una risposta assoluta ma voglio comunque darti delle linee guida e, generalizzando, possiamo dire che se non sei in grado di portare almeno 1.000 persone su entrambe le versioni del tuo AB test in 4 settimane al massimo allora è inutile iniziare uno split test.

Adesso che abbiamo visto anche l’ultimo caso in cui fare uno split test è inutile voglio chiederti: “tuo business si trova in uno di questi 3 casi che abbiamo visto in questo articolo?”

Allora inizia ora con il tuo primo AB test e fai crescere il tuo business attraverso un metodo scientifico. Cosa stai aspettando?

Alessio

 

About The Author

Alessio Giampieri

Alla costante ricerca di nuove nicchie di mercato. La ricerca della strada più veloce e semplice per creare un business online è diventata la mia mission.

Leave A Response

* Denotes Required Field