analisi di mercato generica e specifica

Dall’analisi di mercato generica alla più specifica

Le analisi di mercato non sono tutte uguali e, in particolare, ne esistono 2 tipologie principali che sono entrambe fondamentali per diventare avviare un progetto o un intero busness online con successo. Sto parlando delle analisi di mercato generiche e delle analisi di mercato specifiche.  In questo articolo mi sono voluto concentrare su questa distinzione.

Analisi di mercato generica

Quando dico analisi di mercato generica non intendo dire superficiale, tutt’altro deve essere estremamente dettagliata ma si concentra si macro elementi di un business online. Un esempio di questi macro elementi sono il target, il posizionamento del brand, il pricing, ecc.

Insomma, questa prima analisi serve per capire le caratteristiche dei concorrenti in modo da stabilire gli obiettivi di business e, i modi con cui verranno raggiunti.

Per entrare più nel dettaglio possiamo dire che questa prima analisi serve per capire a chi si rivolgono i concorrenti, ma anche quale comunicazione usano per coinvolgerli. Inoltre, analizza il mercato per capire quali sono i prodotti offerti e i prodotti risolti di quel target che hai preso di mira.

Però la cosa più importante di tutte è forse la ricerca di quel target che viene attualmente ignorato dai tuoi concorrenti, perché è proprio li che puoi trovare la tua nicchia di mercato e conquistare una fetta del mercato.

Ad ogni modo non voglio dilungarmi ancora su questo aspetto perché ne ho già parlato in un altro articolo, che puoi leggere qui.

Analisi di mercato specifica

Possiamo considerarla come la seconda fase della nostra ricerca di mercato, perché adesso andiamo ad analizzare ogni singolo canale che abbiamo individuato dalla nostra analisi di mercato generica. In realtà questa non è una vera e propria analisi di mercato, piuttosto è un’analisi tecnica ma se provi a fare un giro sul web troverai molti articoli che parlano di come fare un’analisi di mercato e poi offrono consigli per individuare le parole chiave usate dai concorrenti.

Ad ogni modo esistono diversi tipi di analisi specifiche, perché per esempio alcune servono per capire come individuare le migliori opportunità sui motori di ricerca, altre sui social. Insomma, esistono tante possibilità ma voglio concentrati su due in particolare:

  • analisi seo
  • analisi social

In entrambi i casi l’obiettivo è lo stesso e cioè quello di trovare tutti gli elementi necessari per creare un calendario editoriale efficace. In pratica questa analisi serve per creare contenuti che gli utenti cercano e con cui puoi raggiungere il tuo target.

Analisi di mercato specifica SEO

L’obiettivo è quello di creare un calendario editoriale sulla base delle parole chiave migliori, che sono quelle con un buon volume di ricerca ma sono anche facili da scalare. Come si individuano queste parole chiave?

In genere si parte dall’analisi SEO dei concorrenti che possono darti delle idee a cui non avevi pensato, poi però bisogna analizzare il grado di difficoltà di queste parole chiavi. L’alternativa è partire dal tuo sito web, se ne hai uno e analizzare quali keyword possono essere migliorate senza troppa fatica. Esistono tantissimi tool che puoi usare, io ne ho selezionati alcuni e li ho divisi in 3 categorie.

  1. Tool per analizzare il tuo sito web: Google Search Console (gratuito) e Seozoom (versione gratuita con delle limitazioni oppure versione premium completo di tutte le funzionalità.
  2. Tool per analizzare i siti della concorrenza: ritroviamo Seozoom che è uno strumento molto potente.
  3. Tool per analizzare le serp: tool di moz (disponibile in versione gratuita e premioum, estremamente utile per calcolare la difficoltà delle keyword).

Analisi di mercato specifica Social

Quali sono i sentiment verso un argomento specifico e il tuo target a quali emozioni risponde? Queste sono tutte domande che dovrebbero emergere da un’analisi di mercato specifica per dominare i social network e, che possono aiutarti a creare un ottimo calendario editoriale.

Come nel caso della SEO, anche per i Social Network esistono dei tool molto utili, come ad esempio i fati che puoi trovare negli insight della tua pagina Facebook. Questi dati sono gratuiti e mostrano come reagiscono i tuoi fan.

Se hai invece bisogno di uno strumento estremamente potente che ti aiuti a monitorare le conversazioni allora, Meltwater è lo strumento ritagliato su misura per te. In particolare questo ultimo strumento è molto utile per conoscere un target anche se ne hai sentito parlare 10 minuti fa.

In pratica, con questo articolo ho voluto fare un po’ di chiarezza sull’aspetto analisi di mercato perché tante volte puoi leggere articoli fatti anche bene sull’argomento, ma che cadono sulle basi e cioè pretendono di spiegare come fare un’analisi di mercato ma in realtà si limitano a dire come fare un’analisi delle keyword.

Ricorda quindi che un’analisi di mercato è più ampia e abbraccia molti elementi del tuo business online, a differenza delle analisi specifiche (come può essere un’analisi delle parole chiave) che serve per individuare le strade migliori per raggiungere il target individuato con la prima vera analisi di mercato, quella che ho definito più generica.

Hai trovato utile questo articolo? Allora condividilo con suoi tuoi social preferiti e aiutami a diffonderlo.

A presto
Alessio

About The Author

Alessio Giampieri

Alla costante ricerca di nuove nicchie di mercato. La ricerca della strada più veloce e semplice per creare un business online è diventata la mia mission.

Leave A Response

* Denotes Required Field