cercare "nuovi business redditizi"

Anche tu cerchi su Google “Buiness più redditizi”?

Allora è giusto sapere che stai sprecando il tuo tempo, queste ricerche non ti aiuteranno a trovare la giusta nicchia di mercato

Lasciami spiegare: pochi giorni fa, durante una delle mie analisi periodiche, ho notato una cosa che mi ha lasciato piuttosto perplesso, e cioè molte persone (più di quelle che pensavo) cercano il tipo di business più redditizio per avviare un’attività su internet.

Parole chiave come “business più redditizi, business redditizi 2015, nicchie di mercato migliori, ecc.” sono ricerche che considero decisamente stupide e ora voglio spiegarti perché la penso cosi.

Dopo 5 anni dedicati al web marketing a tempo pieno ho capito che non è possibile prevedere con certezza se un business online potrà avere successo oppure no.

Puoi fare delle previsioni, delle stime e delle ricerche di mercato ma per avere la certezza devi mettere alla prova quelle idee.

Che cosa ti aspetti di trovare se fai queste ricerche?

Immagino che stai cercando delle idee per creare il tuo nuovo business online e, probabilmente non hai le idee molto chiare.

Considerando quello che ho appena detto prima (un business online deve essere testato) non dovresti fidarti di chi ti dice “questa è la nicchia più redditizia in questo momento”.

Esistono tantissime nicchie e ognuna è aperta per tante nuove attività su internet, allora perché seguire “la massa” se uno dei principi fondamentali del marketing è quello di differenziati?

Magari qualcuno ha già testato quella nicchia?

È comunque possibile che qualcuno ti stia dicendo che quella nicchia è eccezionale perché l’ha già testata ma, in quel caso la sua esperienza ha davvero valore per te?

Direi proprio di no. Infatti se l’angolo di attacco che lui ha sfruttato era disponibile, ora dovrai impegnarti per trovarne uno nuovo, non puoi copiare il tuo “insegnante”.

Cosa si nasconde dietro queste ricerche?

Se queste ricerche servissero per trovare spunti interessanti per il tuo prossimo business online ottimo, il problema è che queste ricerche nascono un modo di ragionare pericoloso.

Spesso infatti noto che la ricerca della nicchia di mercato, essendo un territorio inesplorato, genera insicurezza e cosa succede quando ci sentiamo insicuri?

Cerchiamo dei punti di appoggio che in questo caso sono le esperienze di qualcuno che ha avuto successo prima di noi.

Il problema è che da questo modo di procedere nasce solamente il copia e incolla.

Ecco giustificati i milioni di servizi che ti promettono valanghe di clienti, oppure, infiniti corsi di formazione tutti uguali. Intendiamoci, magari sono anche servizi validi ma sono tutti uguali e allora che fine ha fatto il principio di marketing: differenziati.

Quindi come dovresti procedere?

Quando crei una nuova attività su internet devi sempre mettere in campo una certa creatività, perché devi rielaborare quello che il mercato già offre in forme nuove.

Come puoi fare una cosa tanto complicata?

In realtà è più semplice di quello che potresti pensare a patto che smetti di seguire lo schema copia/incolla e inizi a seguire quello che sto per mostrarti.

1. Individua i bisogni del mercato

Diamo per scontato che tu sappia già qual è il tuo settore di riferimento (viaggi, assicurazioni, marketing, salute e benessere, ecc.).

Piccola nota: ogni settore è allo stesso tempo ottimo e scarso, ottimo perché ci sono molte persone disposte a spendere per acquistare una soluzione, scarso perché ci sono concorrenti che stanno già offrendo alcune soluzioni.

A questo punto devi analizzare le richieste di quel settore (hotel che accettano animali esotici? sistemi per non riprendere i chili persi?) insomma individua quello che i tuoi potenziali clienti chiedono.

La situazione ideale è che questi problemi non sono ancora stati risolti dai tuoi futuri concorrenti e, te ne rendi conto subito quando su social, forum, blog, ecc. leggi sempre le stesse lamentele (es. lentezza nel servizio).

A questo punto sei già al 70% dell’opera perché sai quale problema devi soddisfare, come vedi non c’è stato nulla di complicato e adesso arriva la parte più bella.

2. Trova i principali concorrenti e individua il tuo punto di attacco

Chi sono i concorrenti con cui stai per scontrarti? Quelli che offrono già una soluzione parziale al problema dei tuoi potenziali clienti.

Questi concorrenti avranno sicuramente una comunicazione (e un prodotto) che soddisfa alcune persone ma, ne lascia fuori altre: chi sono quelle altre persone?

Sono i tuoi clienti, quelli di cui ti farai ambasciatore perché, se sono insoddisfatti i tuoi concorrenti non stanno dedicando molte risorse a ciò che interessa loro.

Ti sembra difficile seguire questo processo?

Sicuramente più complicato del copia e incolla ma, i risultati sono completamente diversi. Invece di essere l’ennesimo ecommerce, l’ennesimo corso di formazione, l’ennesimo servizio di marketing, ora sei uno dei “paladini” del tuo pubblico pronti a diventare i tuoi fan.

E tu vuoi ancora cercare “nuovi business redditizi” per fare copia/incolla?

Alessio

P.S. Se ti è piaciuto questo articolo amerai la guida gratuita “Come trovare la giusta nicchia di mercato in 3 semplici passi“.

About The Author

Alessio Giampieri

Alla costante ricerca di nuove nicchie di mercato. La ricerca della strada più veloce e semplice per creare un business online è diventata la mia mission.

Leave A Response

* Denotes Required Field