hai trovato la giusta nicchia di mercato?

Come sapere se hai scelto la nicchia di mercato giusta?

Stai per leggere i 4 elementi da analizzare per capire se la tua nicchia di mercato è giusta oppure no…

Quando scegli la nicchia di mercato per un nuovo business online, un nuovo brand o un nuovo prodotto, succede spesso che nella nostra testa tutto sia perfetto; ogni pezzo del puzzle si incastra perfettamente.

Quando capita l’eccitazione per aver trovato un’idea geniale è molto forte e non vedi l’ora di iniziare, vero?

A volte questa sicurezza può essere semplicemente un’illusione che hai costruito tu stesso, ecco perché sto per mostrarti come scoprire se hai davvero trovato una nicchia profittevole, oppure se stai semplicemente fantasticando.

Premesso che l’unico giudice imparziale è il mercato, esistono degli elementi che ti possono aiutare a capire se hai scelto la giusta nicchia di mercato, se devi aggiustare il tiro o se sei completamente fuori strada. Eccoli uno ad uno:

3 semplici mosse per trovare la giusta nicchia di mercato

1. Chi è il tuo nemico?

A chi stai portando via clienti? Chi è il tuo concorrente numero 1? Sembra strano ma se non hai un nemico nel 99% dei casi stai per entrare in un campo minato, una nicchia senza mercato.

Al contrario se hai un nemico con cui puoi combattere l’unico modo per vincere è scegliere una nicchia molto ristretta. E la cosa più interessante è che in questo modo tutto sarà più semplice sia per te che per i tuoi clienti , perché?

Semplicemente per il fatto che tu hai solo un nemico (o pochissimi nemici) contro cui combattere e quindi concentrare le energie senza combattere troppi fronti.

Dall’altra parte i tuoi clienti sono meno confusi perché, se la battaglia si limita a 2 contendenti la scelta è più facile (e spesso è lo specialista a vincere). Questa cosa accade raramente nei mercati generici che, spesso, creano solo commodities.

Ma fai attenzione ad una cosa, non mi sto riferendo solo ai concorrenti diretti perché quelli indiretti possono essere addirittura più insidiosi.

In ogni caso se lavori bene sui 3 elementi fondamentali (se non li conosci scarica la guida gratuita “La Giusta Nicchia Di Mercato“) sarai percepito come unico in quella nicchia e senza concorrenti diretti (almeno all’inizio).

Idealmente il tuo nemico dovrebbe essere un concorrente di secondo livello, quindi,viene accostato a te perché soddisfa lo stesso bisogno ma vende un prodotto (o servizio) diverso.

Per esempio i nemici più agguerriti della Red Bull all’inizio erano la Coca Cola o il caffè perché soddisfano lo stesso bisogno vendendo lo stesso prodotto. Quindi se hai un nemico ben definito sei sulla buona strada, al contrario drizza le antenne perché stai rischiando grosso.

2. Stai sfidando l’idea di qualcuno?

Questo secondo elemento è molto vicino al primo e, può aiutarti a trovare il tuo nemico. Infatti per lanciare un prodotto/business/brand di successo hai bisogno di introdurre nel mercato un concetto nuovo.

Sappiamo tutti che bisogna differenziarsi per dominare una nicchia di mercato, bene, allora ti chiedo: la tua caratteristica distintiva va in contrasto con alcuni elementi presenti oggi sul mercato?

Facciamo un esempio per semplificare il tutto.

La Nintendo con la console wii che cosa ha fatto? Ha stravolto la direzione presa dalle altre console.

I suoi nemici (PlayStation e Xbox) facevano a gara per creare la console con le prestazioni migliori, con la grafica migliore, vivere un’esperienza il più realistica possibile. Il risultato è stato che le persone, per la maggior parte dei casi, si isolavano per giocare da soli con queste console.

La Wii ha cambiato questa concezione concentrandosi non più sulle prestazioni migliori (migliore è un concetto pericoloso da esprimere) ma sul giocare in compagnia.

In maniera implicita la Nintendo ha detto che non è importante vivere la migliore esperienza possibile con un videogioco se poi questa esperienza la vivi da solo. La Wii ha posto l’accento sul fatto che è importante giocare in compagnia.

Al contrario dei suoi concorrenti che cosa ha fatto? Ha creato una console con una grafica scadente, delle prestazioni inferiori ma in grado di aggregare le persone, di condividere quell’esperienza.

Hai capito che cosa intendo dire? Se stai sfidando l’idea di qualcuno allora ti stai muovendo nella direzione giusta, altrimenti potresti essere in una brutta situazione.

3. Su quale futuro stai scommettendo?

Altro elemento fondamentale da analizzare per verificare se hai trovato la giusta nicchia di mercato oppure no è prendere in esame il futuro su cui stai scommettendo.

Abbiamo detto che hai un nemico (a cui hai dichiarato “guerra”) e che le tue opinioni sono in contrasto con quelle di qualcun’altro. Perché le tue idee sono migliori? Se provi a proiettare nel tempo queste tue idee che cosa succede? Potrebbero acquisire valore o potrebbero sparire?

Per esempio ecco alcune opinioni che andavano in contrasto con altre ma che si sono rivelate completamente sbagliate:

  • “I cavalli sono qui per rimanere, le automobili sono solo una novità passeggera”
  • “Internet è un passatempo per i fanatici del computer, non ha futuro”

Adesso è facile pensare “ma come hanno potuto dire una cazzata cosa del genere?” in realtà quando sono state dette (1903 e inizio anni ’90) ci si trovava davanti ad un bivio: è giusto scommettere sulle automobili oppure è meglio continuare ad investire sui cavalli? Conviene usare internet per scopi aziendali oppure meglio continuare a fare quello che abbiamo sempre fatto?

Oggi, come allora, non è facile “prevedere il futuro” e scegliere la giusta strada ma in realtà non è questa la cosa più importante.

Infatti inizia con il chiedere a te stesso su quale futuro stai scommettendo, la cosa più importante è che il tuo business online abbia fatto una scelta. Nella maggior parte dei casi avrai comunque modo di cambiare rotta.

4. Chi stai tagliando fuori?

Infine l’ultima fase di questo test riguarda il tuo pubblico, i tuoi clienti. Ci sono delle persone (o delle richieste) a cui sei disposto a dire di no? Non sto parlando dei rompiscatole ma di quei clienti disposti a pagarti per un servizio che esula dalla tua nicchia di mercato, sei disposto a dire di NO?

Se il tuo obiettivo è portare dentro più persone possibili in maniera indiscriminata allora non solo la tua nicchia è fallimentare ma, anche se trovassi una nicchia perfetta, con il tempo finiresti per contaminarla.

Devi capire che scegliere una nicchia di mercato significa anche dire di no a quei clienti che non rientrano nella tua nicchia di mercato? Certo è doloroso, fa paura ed è contro intuitivo ma se avessi voluto rivolgerti a tutti avresti creato un prodotto generalista fin dall’inizio non credi?

Il risultato finale

Se la tua nicchia di mercato risponde in maniera positiva a tutti questi 4 elementi allora puoi star certo che hai trovato un’ottima nicchia di mercato, se invece il risultato è positivo per 2 o 3 di questi elementi allora analizza con più attenzione la tua nicchia, i tuoi concorrenti e il tuo settore perché potresti essere in un campo minato.

Se però nessuno di questi elementi rientra nella tua nicchia di mercato allora ritorna al lavoro perché sei completamente fuori strada. Da dove iniziare? Scarica la guida gratuita”La Giusta Nicchia Di Mercato

Alessio

3 semplici mosse per trovare la giusta nicchia di mercato

About The Author

Alessio Giampieri

Alla costante ricerca di nuove nicchie di mercato. La ricerca della strada più veloce e semplice per creare un business online è diventata la mia mission.

Leave A Response

* Denotes Required Field