Headline affermative o interrogative?

Partendo dalla premessa che non esiste una regola generale per tutte le nicchie di mercato e per ogni situazione, oggi voglio condividere con te i risultati di uno split test.

Quello che volevo capire era quale delle 2 headlinecreate per una squeeze page, di cui ero indeciso, avrebbe funzionato meglio.

Le headline avevano la stessa struttura, ma una era affermativa mentra l’altra espressa in forma interrogativa. Potevo aspettarmi che la domanda potesse avere più conversioni, ma il risultato che ho avuto mi ha sorpreso.

Anche se pensavo di aver creato una buona headline (quella affermativa) mettendola sotto forma di domanda, ho visto che gli iscritti alla mia mailing list erano addirittura il raddoppiati con la seconda versione, rispetto alla prima e poi questi risultati si sono ripetuti in altri test.

Che cosa significa questo?

Bè, io ho imparato sicuramente 3 cose. La prima è che le headline sotto forma di domanda, nella maggior parte dei casi, sono più efficaci.

La seconda è che le headline hanno un ruolo principale, almeno nelle squeeze page, visto che una semplice modifica può raddoppiare le conversioni e quindi il ROI (ritorno sull’investimento).

L’ultima e (forse) lezione più importante che ho imparato da questo esperimento, è che non bisogna mai pensare di aver raggiunto il massimo per il proprio business. Perché anche se pensi di non poter più aumentare i risultati c’è sempre un modo per migliorare ogni aspetto del marketing. Quindi continuare sempre a fare degli split test.

Anche tu hai avuto esperienze di questo genere oppure hai un’opinione che vuoi condividere? Allora lascia pure un commento alla fine di questo articolo.

About The Author

Alessio Giampieri

Alla costante ricerca di nuove nicchie di mercato. La ricerca della strada più veloce e semplice per creare un business online è diventata la mia mission.

Leave A Response

* Denotes Required Field