quanto deve essere grande una nicchia di mercato?

Quando una nicchia di mercato è troppo piccola?

Vuoi la risposta breve? MAI, una nicchia di mercato non è mai troppo piccola.

Se però a questo punto vuoi sapere anche il perché della mia risposta, allora continua a leggere questo articolo.

Ho appena detto che una nicchia di mercato non è mai troppo piccola perché, quando fai una valutazione del genere non dovresti guardare i numeri attuali ma il suo potenziale.

A te infatti non interessa se la nicchia di mercato che hai scelto vale, in questo momento, poche migliaia di euro e nessuno la conosce. A te interessa se quella nicchia ha il potenziale per diventare un mercato milionario (o abbastanza grande per i tuoi standard).

Perché dico questo? Perché se la nicchia di mercato che hai scelto è ancora molto molto piccola, potresti aver trovato un settore ancora nella sua fase iniziale che deve ancora evolversi (ho parlato del ciclo di vita di un mercato in questo articolo).

Per esempio quanto pagheresti per poter tornare al momento in cui le automobili erano ancora un mercato di nicchia sottovalutato? Sicuramente sarebbe stata una grande occasione.

Ma la storia è piena di casi che ci dimostrano che una nicchia molto piccola può arrivare a valere milioni di euro. Per esempio nel 1984, anno di fondazione della RedBull, quante persone entravano in un supermercato cercando un energy drink?

A metà degli anni ’80 il mercato degli energy drink praticamente non esisteva, eppure oggi sappiamo tutti come è andata a finire per la RedBull.

Certo il prodotto esisteva già da tempo (la ricetta originale della RedBullè stata comprata in Thailandia) ma, la maggior parte non sapeva nemmeno di cosa si trattasse. E questo è solo un esempio, esistono anche casi più recenti.

Hai mai sentito parlare di FarmersOnly.com? Si tratta di un sito di incontri; mi dirai che non c’è nulla di nuovo e che ne esistono tanti altri vero?

In realtà FarmersOnly.com è specializzato negli incontri fra agricoltori. A chi potrebbe mai venire in mente di rivolgersi ad una nicchia simile? Eppure in meno di 4 anni il fatturato dell’azienda è arrivato a 120.000 $ all’anno.

Certo, non parliamo di cifre straordinarie ma, se consideriamo che la loro struttura comprende solo 2 dipendenti e, la specificità della loro nicchia, possiamo renderci conto che effettivamente nulla è impossibile.

Ma allora se la grandezza della nicchia non è importante su cosa dovresti concentrarti?

Focalizzati innanzitutto sul target potenzialmente interessato al tuo business online: chi è la persona ideale che potrebbe e dovrebbe scegliere te piuttosto che i tuoi concorrenti?

Poi chiediti subito dopo che valore potresti portare a quella persona, perché solo se sarai in grado di migliorare effettivamente la vita dei tuoi clienti la tua attività su internet potrà crescere, altrimenti sei destinato al fallimento.

Ovviamente tutto questo proiettalo nel futuro perché, se hai fatto un ottimo lavoro di analisi la tua nicchia sarà molto piccola e, come abbiamo detto prima, dovresti fare attenzione al potenziale piuttosto che al valore attuale.

Per analizzare il potenziale della tua futura nicchia ti consiglio di prendere in considerazione 2 importanti aspetti:

  1. Il problema dei clienti
  2. Mercati concorrenti

Non esiste prodotto che possa essere venduto se non risolve un problema, e questo nemmeno se hai un grande budget o se hai la struttura più grande ed e efficiente del mondo.

Per portare il tuo business online al successo devi risolvere un problema, ed è molto probabile che qualcuno lo sta già risolvendo.

Ma come Alessio, non dici sempre che bisogna essere i primi nella mente dei clienti? Se risolvo un problema di cui se ne sta occupando già qualcuno sto copiando i miei concorrenti, no?

Voglio risponderti con un esempio. Torniamo al caso dell’automobile, quando è nata si trattava di un prodotto innovativo che non esisteva prima vero? Eppure il problema che risolveva esisteva già da molto tempo solo che era risolto in maniera diversa, le persone avevano bisogno di spostarsi e lo facevano con i cavalli.

È vero che Harry Ford ha detto: “se chiedessi alle persone cosa vogliono mi risponderebbero cavalli più veloci” perché le persone non sapevano che si potesse risolvere quel problema in altri modi ma, volevano comunque spostarsi più velocemente.

Insomma Harry Ford ha trovato un modo nuovo e più efficiente per risolvere un problema vecchio di millenni.

Invece per quanto riguarda il secondo elemento da analizzare? I mercati concorrenti sono un ottimo dato da analizzare per capire il potenziale della tua nicchia.

Ancora una volta analizziamo la situazione del settore automobilistico nei suoi primi anni di vita.

Le carrozze e i cavalli erano i concorrenti delle automobili perché risolvevano lo stesso problema e, trattandosi di mercati molto grandi si poteva già intuire che quello dell’automobile poteva diventare un mercato molto importante.

Ti è chiaro ora perché una nicchia non è mai troppo piccola? Piuttosto che guardare le dimensioni attuali, cerca di capire quanto potrebbe diventare grande e trova un modo per offrire qualcosa di grandissimo valore.

A presto

Alessio

P.S. Ti è piaciuto questo articolo? Allora aiutami a diffonderlo e condividilo sul tuo social preferito.

 

About The Author

Alessio Giampieri

Alla costante ricerca di nuove nicchie di mercato. La ricerca della strada più veloce e semplice per creare un business online è diventata la mia mission.

Leave A Response

* Denotes Required Field