nicchia di mercato turismo

Trovare una nicchia di mercato? Ecco un esempio nel turismo

Oggi voglio mostrarti un caso che sono sicuro troverai interessante se sei agli albori del tuo business online, soprattutto se ha a che fare con il turismo. Infatti nelle prossime righe vedremo come trovare una nicchia di mercato e lo faremo con un esempio nel settore del turismo dove la competizione è molto alta ed è facile pensate: “ormai è stato inventato tutto”.

Io non conosco la tua situazione e non so se hai un blog con poche visite, se ti trovi ancora in una fase di analisi o se stai già vendendo alcuni prodotti. Ad ogni modo, qualunque sia la tua situazione, se stai leggendo questo articolo è perché vuoi trovare la nicchia di mercato migliore e dominarla, come? Applicando il metodo che spiego nella mia guida gratuita.

3 semplici mosse per trovare la giusta nicchia di mercato

1° strada: Inizia dal prodotto

Se hai già un prodotto o servizio che stai promuovendo il modo migliore per trovare la tua nicchia è partire da quello che già hai. Cerca quindi di trovare quel particolare gruppo di persone di cui puoi diventare il punto di riferimento. Basta rispondere a 3 semplici domande:

Chi può essere interessato al tuo prodotto?

Nel nostro caso stiamo parlando di un business nel settore del turismo, ma non devi assolutamente pensare di rivolgerti agli “appassionati di viaggi”. Si tratta di un pubblico troppo generico dove tante persone hanno esigenze, problemi e desideri molto diversi.

Al contrario potrebbero essere molto più interessanti gli appassionati di viaggi avventurosi perché si tratta di un pubblico di cui ti puoi fare portavoce. Per dirlo in poche parole hai più possibilità di diventare il loro eroe.

Quale sotto-categoria potrebbe avere il vantaggio più grande dal tuo prodotto?

Abbiamo detto che gli amanti dei viaggi avventurosi sono un target potenzialmente interessante per il tuo pubblico? Perfetto, ora hai bisogno di capire chi fra di loro potrebbe considerarti come un eroe.

Possono essere i giovani fino a 35 anni e che amano l’Asia oppure l’America, l’Europa, l’Africa. Ancora potrebbero essere gli over 60, chi viaggia in bici, a piedi, e cosi via. Queste sono tutte community di persone che adorano i viaggi avventurosi ma con modalità diverse, quindi, hanno esigenze diverse.

Praticamente hai l’imbarazzo della scelta ma, non decidere a casaccio perché se sei un giovane di 21 anni è difficile che un pensionato riesca ad identificarsi in te. Allo stesso modo se hai 46 anni quante probabilità hai che un neo diplomato segua i tuoi consigli?

Ancora diverso è il caso delle donne perché i consigli che arrivano da “una come loro” sono sicuramente più credibili. Se fai parte di questa community, conosci le loro difficoltà, i loro problemi e desideri, sarà più facile conquistare un pubblico femminile.

Qual è il problema/desiderio di questa categoria?

Questo è forse il passaggio più importante ma anche uno dei più semplici, perché il tuo business deve aiutare i tuoi utenti ad ottenere quello che stanno cercando (risolvere un problema o realizzare un desiderio). Ricorda che più parlerai in maniera specifica del loro desiderio più saranno attratti da te e ti riconosceranno come un’autorità, per questo motivo hai bisogno di conoscerli il meglio possibile.

Per fare un esempio, le persone mature che sono appassionate di viaggi avventurosi potrebbero avere poco tempo a disposizione e date piuttosto rigide, magari per le ferie imposte dall’azienda. In questo caso è utile aiutarle a trovare le offerte migliori per i voli, aiutarle a scegliere il periodo migliore di ferie, sfruttare al massimo i pochi giorni a disposizione e cosi via.

Molto diverso potrebbe essere invece il caso dei giovani che, probabilmente, hanno un budget ridotto e cercano in tutti i modi di ridurre le spese. In questa situazione però il tempo potrebbe non essere un problema e, per esempio, i mezzi di trasporto alternativi potrebbero essere l’argomento per un nuovo blog di nicchia.

Insomma, per farla breve, conosci il tuo target e tocca gli elementi a cui loro fanno più attenzione ma, per ottenere buoni risultati, devi essere molto specifico.

2° Approccio: partire dalla community

Questo approccio può esserti utile soprattutto se hai in cantiere un business online (soprattutto blog, canale youtube, gruppi Facebook, ecc.) con dei follower che seguono i tuoi aggiornamenti ma, non sai ancora come monetizzarli.

In pratica se hai accesso al bene più prezioso di ogni business: un gruppo fedele di utenti ma non sai ancora come convertirli in clienti perché magari non hai la minima idea di quello che potresti proporgli, questo secondo metodo è sicuramente più indicato per te.

Quali contenuti sono più seguiti?

Nel nostro caso abbiamo una community sul turismo che non riusciamo ancora a monetizzare, ecco allora che la cosa migliore è partire dai dati che già hai. Se per esempio parliamo di un blog basta guardare quale articolo ha raccolto più commenti, senza però dimenticare di andare su Google Analytics e guardare le pagine/post con il tempo di visualizzazione maggiore.

Se finora hai trattato argomenti anche molto diversi fra loro potresti accorgerti che molte persone sono interessate ai viaggi brevissimi, oppure al risparmio o ancora che gli articoli sul Brasile sono più interessanti su quelli che parlano della Germania. Insomma il concetto penso sia chiaro: hai bisogno di trovare quei contenuti che attirano l’attenzione.

Chi sono i tuoi utenti?

Sapere se sono ventenni, pensionati, donne, coppie, ecc. è molto importante e può darti tantissimi segnali su cosa è più interessante e cosa meno. Per scoprilo puoi analizzare i commenti sul blog, su Facebook e cosi via, analizzare i profili social dei tuoi follower ma anche chiederlo direttamente, magari con un questionario breve e specifico.

Il concetto che sta alla base di questa domanda è sempre lo stesso: cerca di essere l’eroe dei tuoi follower. Per farlo hai bisogno di capire le loro abitudini e cercare di integrarle, non di stravolgerle.

Qual è il loro problema/desiderio?

Come abbiamo visto per il 1° approccio questo è il nodo cruciale perché, tutto ruota attorno ai desideri e problemi dei tuoi follower.

Una volta risposto a questa ultima domanda hai tutto quello che ti serve e, se finora non sapevi come monetizzare la tua community, ora non ti resta che elaborare o trovare un prodotto/servizio che aiuta a risolvere il più grande problema/desiderio dei tuoi follower.

Caso studio onedayguides.co.uk

All’inizio avevo promesso di parlarti del caso di James, ed eccoci qui ad analizzare la situazione del suo sito: onedayguides.co.uk. Perché proprio lui? Principalmente perché anche se si trova agli inizi e non sta ancora monetizzando il suo blog, sta seguendo lo stesso metodo che cerco di condividere con il progetto InternetMarketingSemplificato.

Tutto è iniziato dalla sua intenzione di creare un business online sulle guide turistiche e, ha scelto di aprire un blog. Però non ha aperto un blog generico sui viaggi, al contrario si è concentrato su una categoria di viaggi particolare.

Come suggerisce il nome, ha iniziato a creare guide per viaggi brevi, in particolare viaggi di un solo giorno. James ha trovato una lacuna in questo settore perché lui era il primo a voler fare viaggi brevi, ma online non trovava mai informazioni specifiche ed è stato in quel momento che ha deciso di riempire questo vuoto.

A quel punto James aveva la sua nicchia (probabilmente in futuro dovrà definirla ulteriormente ma l’importante è avere un buon punto di partenza) e non si è messo subito a vendere la sua prima guida. In realtà James si è concentrato (e si sta concentrando) per almeno un anno sulla creazione di una community che, come dicevamo anche prima, è il bene più prezioso per un business online.

Ovviamente, anche se onedayguides.co.uk è un blog, nulla ti vieta di seguire questa strada anche con altri canali come ad esempio Facebook, Youtube o con un’applicazione per smartphone. La cosa veramente importante però è quella di mettere al centro di tutto i tuoi follower.

A presto
Alessio

P.S. ti è piaciuto questo articolo? Allora aiutami a diffonderlo e condividilo sui tuoi social preferiti.

About The Author

Alessio Giampieri

Alla costante ricerca di nuove nicchie di mercato. La ricerca della strada più veloce e semplice per creare un business online è diventata la mia mission.

Leave A Response

* Denotes Required Field